Invecchiare con stile con la SM

Jamie Trippdi Jamie Tripp Utitus

in Tempo libero

Consigli per invecchiare con stile con la sclerosi multipla

Quando si è giovani si tende ad associare la bellezza a cose tangibili e superficiali. Come stiamo in costume da bagno, la dimensione dei nostri pori, quanto i nostri capelli sono setosi: utilizziamo questi parametri per misurare la bellezza. Accidenti! Normalmente ridefiniamo il nostro concetto di VERA bellezza col passare del tempo, quando raggiungiamo “l’età Yoda” (così io definisco la mia età!), quando i “lattanti”, che credono di sapere cosa sia la bellezza, ci considerano invisibili. Ed è quando si diventa intelligenti, o almeno, io lo sono diventata a questa età. Tenete bene a mente questo concetto mentre ne lancio un altro: invecchiare è dura, e non solo per l’affaticamento del cuore.

Considerando queste due affermazioni molto rilevanti, mi sembra di essere un passo avanti agli altri. Quando mi hanno diagnosticato la SM mi sono sentita vecchia e brutta: diversamente dai miei amici, avrei iniziato ad invecchiare molto prima. Le persone non avrebbero considerato attraenti le mie curve e il mio fisico, non avrebbero giudicato sexy il mio cartellino per disabili, non certo secondo gli standard che mi ero fissata sin dall’adolescenza. Mi sono sentita vecchia e fragile e, anche se ero sposata, sentivo che nessuno mi avrebbe più voluta. Sposati o no, una parte di noi vuole comunque essere desiderata e attraente.

In seguito alla diagnosi mi sono allontanata molto dal mio pre-concetto di bellezza. Con anni di anticipo rispetto al momento in cui i miei amici avrebbero visto i loro corpi cambiare, ho dovuto fare i conti col fatto che era finito il tempo degli sguardi ammirati. Quando i miei amici scoprono le prime zampe di gallina attorno agli occhi e le rughe del collo, io ho già vissuto tutto questo e molto altro.

Condividiamo tutto, eppure sento una grande calma dentro di me, come se ci fossi già passata, mentre gli amici che non combattono contro una malattia stanno imparando che non sono le caratteristiche fisiche a renderci belli. Invecchiare con grazia significa capire e accettare che il sorriso è la cosa più bella, insieme alle risate, e che lo scopo finale è il benessere del nostro cuore, indipendentemente dall’essere ammalati. Come faccio sentire gli altri, essere gentili, donarsi agli altri sono tutti segni di bellezza.

La parola “stile” si riferisce all’accettazione. Non combattere. Fai una lista di tutto ciò che hai ottenuto invecchiando, l’esperienza e la sicurezza guadagnate con l’età, nuovi hobby e amori, amici con cui sei entrato in contatto, luoghi che hai visitato. E porta questa lista con te, attaccata alla pelle, vicino al cuore, e cammina a testa alta.

Quando ero giovane pensavo che altri decidessero della mia bellezza e del mio valore, ma ho imparato che non è così. Solo io posso determinare la mia bellezza e il mio valore. Dal punto di vista estetico, come ti SENTI riguardo la tua pelle e come ti senti riguardo la tua energia determina come ti senti, e questo ti aiuterà a invecchiare con stile, se è il tuo obiettivo. Ti prendi cura di te stesso? Idrati la tua pelle e te ne prendi cura? Utilizzi prodotti integrali e puliti come l’olio di cocco? Prepari il succo in casa? Mediti e ti ritagli del tempo per fare le cose che ami?

Tutto questo, versato in una pentola e mescolato in maniera uniforme, determina se siamo belli o meno, in maniera immutabile e importante. La determinazione più grande è riconoscerlo e accettarlo.

Ho scoperto di essere molto più a mio agio con l’età: ho una fiducia in me stessa che non ho mai avuto quando avevo diciannove anni. Non nascondo la mia età, non sento il bisogno di tingermi i capelli ma sento fortemente il bisogno di amare e nutrire il mio corpo.

Inoltre, metto a disposizione tutta la mia esperienza per le nuove e future generazioni. Fare ciò che è giusto per l’universo, per la tua anima, per il tuo corpo, per la tua mente, per la tua malattia e per noi e infine ACCETTARLO: questo vuol dire invecchiare con stile. QUESTO è bello. Accettalo e cammina a testa alta.

Maya Angelou ha detto: “L’unica cosa che le persone ricorderanno di te è come le hai fatte sentire”. Queste parole hanno echeggiato dentro di me per anni. Forse invecchiare con stile, secondo me, consiste nell’aiutare le persone a percepire la propria bellezza.


Se vuoi leggere l’articolo originale, clicca qui


Leggi di più in Tempo libero

Condividilo sui tuoi profili social