Emicrania e SM: l’anello mancante

in Dentro la SM

Emicrania e sclerosi multipla

Se convivere con una malattia cronica autoimmune non provoca abbastanza grattacapi, molte persone con la sclerosi multipla devono anche affrontare dei veri mal di testa. Anche se non è considerata un tipico sintomo della malattia, è risaputo che l’emicrania colpisce maggiormente le persone con la SM. La tipologia e l’intensità dei mal di testa variano da persona a persona, ma cefalee tensive (dolore diffuso nella parte frontale della testa o ai lati e nella parte posteriore) ed emicranie senza aura (solitamente, dolore pulsante laterale, associato a sensibilità a luce e rumori, nausea e irritabilità) tendono a essere i casi più comuni.

In alcune persone, l’emicrania è il primo segno della SM. Una ricerca condotta su 78 persone con la SM ha osservato che i due terzi dei malati soffrivano di emicrania prima di notare altri sintomi della malattia. Anche la frequenza dei mal di testa varia: la stessa ricerca ha osservato come la metà delle persone coinvolte soffrisse di mal di testa almeno una volta alla settimana.

SM – Emicrania: esiste una relazione?


Esiste un chiaro collegamento tra la SM e l’emicrania. Uno studio condotto su oltre 100.000 persone ha dimostrato l’esistenza di un collegamento tra l’emicrania e un rischio maggiore di SM, mentre un’altra ricerca ha scoperto che i mal di testa erano tre volte più comuni nelle persone con la SM. Riguardo la piccola ricerca di cui sopra, nel 43% dei malati l’emicrania era accompagnata da capogiri, vista sfocata e rigidità. In particolar modo, la cosiddetta “emicrania con aura” sembra essere la forma più comune dopo la diagnosi e, per molte persone, peggiora con la recidivante. Gli scienziati non comprendono ancora perfettamente il legame tra l’emicrania e la SM: i mal di testa sono attribuibili ai cambiamenti subiti dal cervello a causa dalla malattia, o è il contrario? Sappiamo ad esempio che le emicranie sono più comuni tra chi soffre di SM recidivante, mentre le cefalee tensive sono più frequenti con la SM progressiva. E inoltre, sembra che i mal di testa siano più comuni se c’è un coinvolgimento del tronco cerebrale e, in particolar modo, in presenza di una lesione della sostanza grigia periacqueduttale (una regione del mesencefalo che si occupa della gestione dei segnali del dolore). Detto questo, le emicranie potrebbero rendere il cervello maggiormente suscettibile alla SM. Ancora non lo sappiamo. Se credi che i tuoi mal di testa siano un segno della SM che progredisce, non aver paura. Se è vero che l’emicrania è più comune tra le persone con una SM più sintomatica, non sembra però essere associata a un maggior rischio di disabilità o a un peso maggiore della lesione nelle risonanze.

Individuare ed evitare le cause del mal di testa


Questo non significa che una testa martellante non possa comunque rovinarti la giornata: “spossatezza, irritabilità, difficoltà di concentrazione e limitazione delle attività quotidiane” sono gli effetti riportati da un terzo di coloro che soffrono di mal di testa, con un 39% che ha bisogno di riposo durante gli attacchi. Sapere cosa provoca il mal di testa può essere utile: i fattori scatenanti più comuni sono la luce troppo intensa, rumori forti, alcuni cibi. Evitare tali situazioni può aiutare a ridurre la frequenza e la gravità dei mal di testa. Alcune donne notano addirittura una cadenza mensile che potrebbe collegare l’emicrania al ciclo mestruale (app come Period Tracker o Clue possono essere d’aiuto in questo caso). Che tu sia in grado o meno di scoprire le cause scatenanti, vale sicuramente la pena discuterne col tuo dottore. Ti suggerirà i metodi migliori per alleviare il dolore quando il mal di testa colpisce. Infine, la prossima volta che le tempie iniziano a pulsare, sii gentile con te stesso. Metti gli occhiali da sole, prendi una coperta, buttati sul divano e prenditi del tempo. Non ci sono trofei per gli eroi del mal di testa, e se ci fossero ne avresti già riempito un armadio!


Se vuoi leggere l’articolo originale, clicca qui


Leggi di più in Dentro la SM

Condividilo sui tuoi profili social